Diciottopercento - Immagini ed Idee ben esposteDiciottopercento - Immagini ed Idee ben esposte

Robert Doisneau e la felicità

By Marina Cerami

Share on FacebookShare on LinkedInShare on Google+Tweet about this on TwitterPin on PinterestShare on TumblrPrint this page

100 anni fa nasceva uno dei più importanti fotografi della storia della fotografia, Robert Disneau. In suo onore vi offriamo una carrellata delle immagini più celebri di questo maestro.
Umanista e poeta nel suo modo di approcciarsi con i suoi soggetti, ha raccontato di una Parigi romantica e ironica, biricchina e spregiudicata. Girava con la sua Rolleiflex dalla mattina alla sera osservando la sua città come un palcoscenico, pronto a carpire le scenette che si realizzavano davanti i suoi occhi, un fine osservatore e uno spirito libero.
Il suo modo di fotografare è stato di ispirazione per generazioni di fotografi, e lo è tutt’ora nonostante l’approccio alla fotografia è cambiato così tanto da quando lui ha iniziato a fotografare.

Marina Cerami
About Marina Cerami
Laureata in Scienze e tecnologie dello Spettacolo, lavoro nel settore del web come grafico e fotografo da diversi anni. Appassionata di fotografia analogica, camera oscura, sviluppo e stampa. Amo viaggiare e conoscere culture e usanze diverse dalle mie. Leggo ogni tipo di libri, compresi i fumetti e, ovviamente, i libri fotografici. Mi piace il cinema di animazione e seguo diverse serie televisive ascoltandole in lingua originale.

3 Comments

  • roberto poli
    11:43 AM - 22 marzo, 2013

    Ho un amore naturale per Doisneau. Rispecchia il mio animo ciò di inespresso che c’è ed è sempre stato dentro di me nella forma d’espressività che ha il suo picco più alto con lo scatto fotografico.Incarna con le sue immagini l’epoca che avrei voluto vivere in quel preciso contesto storico.
    Faccio anch’io fotografia ed è per mE ” L’Autore ” per eccellenza , precursore di quella foto sociale umanista immarciscibile che rispecchia tutta la trafila e il seguito deo grandi della magnum Bresson Erwitt Izis per citarne alcuni.
    Ma lui ha una spanna sopra tutti per la sua incisività e temi trattati.
    Ilare sfrontato e giornalistico senz altro ! ho varii libri suoi comprati a Parigi e ho fatto la mia tesi di fotografia sul grande rapporter : Una frase emblematica che mi si è radicata dentro sua è: Propriuo quando gli altri posano la macchina fotografica ed il tempo è avverso , è proprio quello il momento giusto per uscire ed andare a carpire la realtà con una foto !

    Ciao Roberto

  • Anna cignola
    2:29 PM - 3 agosto, 2012

    Doisneau è semplicemente splendido!
    In camera ho un suo poster del bacio grande quanto tutta la parete

  • vilma
    6:26 PM - 23 luglio, 2012

    Adoro Doisneau e il suo sguardo incantato su un mondo non certo perfetto, ma il migliore dei mondi possibili, lui stesso diceva “Quello che io cercavo di mostrare era un mondo dove mi sarei sentito bene, dove le persone sarebbero state gentili, dove avrei trovato la tenerezza che speravo di ricevere. Le mie foto erano come una prova che questo mondo può esistere”.
    Vedo che hai citato la celebre foto “Le baiser de l’Hôtel de Ville”, che ha una storia abbastanza curiosa:
    http://www.artonweb.it/fotografia/articolo18.htm

Leave a Comment

il quadro
Il pittore
a scuola
ragazzi
bambini
automobile
pioggia
La sposa
passeggiando
i macellai melomani
Bambino gatto e uccellino
il bacio