Diciottopercento - Immagini ed Idee ben esposteDiciottopercento - Immagini ed Idee ben esposte

By Marina Cerami

Viva Santa Rosalia!

Anche quest’anno arriva immancabilmente il nostro amato festino, ma finalmente c’è aria di rinnovamento, possiamo proprio dire -Ci voleva!!
La fotografia prende posto in prima fila, insieme alle tante iniziative legate a questo evento. Sul sito IFestino, si possono vedere foto realizzate negli anni passati da fotografi più o meno conosciuti, ma soprattutto dove si indice un concorso fotografico per promuovere il Festino di quest’anno.   Read more

By Giuseppe Carrubba

Una prospettiva piuttosto privilegiata

Chissà cosa penseranno i nostri lettori appassionati di paesaggi quando vedranno le foto di André Kuipers, medico olandese di 53 anni che si trova in orbita a 400 km di distanza dalla Terra. Andrè si trova all’interno della IIS Stazione Spaziale Internazionale dove, insieme agli altri membri dell’equipaggio, effettua studi per la Nasa e per l’ESA, rispettivamente l’agenzia spaziale statunitense ed europea.

Nei ritagli di tempo Andrè effettua delle meravigliose e suggestive foto del nostro pianeta, scattando foto della grandi metropoli del mondo, i deserti o le aurore.

Tutto da vedere quindi questo particolare album che tiene su Flickr.

http://www.flickr.com/photos/astro_andre/

By Marina Cerami

The Lively Morgue. L’archivio fotografico del New York Times on line

Il New York Times, pietra miliare del giornalismo americano, nonchè una tra le prime testate giornalistiche ad avere usato le fotografie come corredo agli articoli scritti (prima dell’avvento della fotografia giornalistica si usavano vignette ed illustrazioni), ha deciso di mettere sul web il suo storico archivio fotografico. Una mole di immagini impressionanti che ci ha accompagnati per un secolo.   Read more

By Marina Cerami

La Pietà vincitrice del World Press Photo 2012

Anche quest’anno il World Press Photo ha decretato le migliori fotografie del 2012, l’immagine vincitrice una commuovente Pietà di Samuel Aranda: una donna tiene il figlio ferito in braccio, durante le manifestazioni contro il governo del presidente Ali Abdullah Saleh, durante gli scontri a Sanaa, Yemen il 15 ottobre 2011.

Di questo 2012 ci rincuora una minore presenza di elaborazione digitale, o almeno un attenzione maggiore all’immagine in sè, limitandone le forzature digitali. I lavori scelti sono davvero di ottimo livello, i reportage ritornano a raccontare una storia e i punti di vista e le letture personali di eventi catastrofici dell’anno passato riescono a comunicare in modo efficace le tragedie senza brutalizzarle.

Da sfogliare con attenzione e piacere: World Press Photo 2012

1 4 5 6 7 8 11
Viva Santa Rosalia!
Ragusa FotoFestival 2012 dal 29 Giugno all’1 Luglio
Una prospettiva piuttosto privilegiata
The Lively Morgue. L’archivio fotografico del New York Times on line
La Pietà vincitrice del World Press Photo 2012